Libertas Sanvitese A.L."O. Durigon"
Libertas Sanvitese A.L."O. Durigon"

AIUTATE LA NOSTRA SOCIETA' DESTINANDO

IL CINQUE PER MILLE DELL'IRPEF

 

 

Orario e giorni di allenamento. Ci trovate tutti i giorni, dal lunedì al venerdì (escluso il mercoledì), al campo sportivo di Prodolone, dalle 17.30 alle 19.30. Vi aspettiamo a provare un'emozione unica...chiamata atletica

Tel. 3334969161 (Riccardo Muccin)

E-mail info@libertasanvitese.it

 

Non esitate a chiamarci o compilate il nostro modulo online.

 

 

Libertas Sanvitese A.L."O.Durigon"
via Pascatti 6, c/o Hotel Patriarca
33078 San Vito al Tagliamento (PN)

2013

La ''leonessa'' Ottey a San Vito

Per celebrare un'annata d'oro, la Libertas Sanvitese Iperottica non poteva certo farsi mancare un'ospite d'eccezione alla tradizionale cena sociale. Sabato 23 novembre, al ristorante ''Ai Gelsi'' di Codroipo, arriverà nientemeno che Merlene Joyce Ottey, ex atleta giamaicana (naturalizzata slovena dal 2002: risiede infatti a Lubiana) specialista della velocità. Di lei si ricordano le imprese di Stoccarda (1993) e Goteborg (1995), che le consegnarono nelle mani la vittoria mondiale sulla distanza dei 200 metri. Ha detenuto inoltre il record femminile di partecipazioni olimpiche (sette, superata nel 2012 da Josefa Idem con otto), e quello assoluto di medaglie conquistate agli Iridati di atletica (quattordici).
''La stagione 2013 – spiega Giancarlo Barel, presidente della Libertas Sanvitese Iperottica – è cominciata bene e si è conclusa con il botto. Pertanto non potevamo fare a meno di regalarci un ospite d'eccezione, che potesse allietare con la propria presenza la tradizionale cena sociale di fine anno. Abbiamo pensato pertanto alla Ottey, simbolo indiscusso dell'atletica, che ha accettato di buon grado la nostra proposta''.
L'ultima apparizione della sprinter giamaicana-slovena risale al 2011: a 51 anni suonati a Celje, in Slovenia, corre i 100 metri in 12''07 (1,6 m/s il vento contro). L'anno prima, invece, aveva partecipato ai Campionati europei di Barcellona nella staffetta 4x100. L'ultimo suo mondiale, invece, risale al 2007: a Osaka, in Giappone, a 47 anni corre i 100 metri ma viene eliminata nelle qualifiche. Nonostante la delusione per non essere riuscita a superare il turno, con questa prestazione diventa l'atleta più vecchia ad aver mai preso parte ad una rassegna iridata.

Meeting ''Luciano Piazza'' da record

Una fase della 28. edizione del Meeting Luciano Piazza. Un'edizione da record

 

 

E' di Fabiola Avoledo la miglior prestazione tecnica al 28. Meeting Luciano Piazza. La portacolori della Libertas Casarsa si è confermata, ancora una volta, una delle migliori interpreti del mezzofondo nel panorama interregionale.

 

Netta la sua vittoria, sabato sera, sulla pista del campo sportivo di Prodolone: 3'18''73 il suo crono sulla distanza dei 1000 metri, che le ha permesso di staccare di oltre 10'' Lara Kalan (Kobarid).

 

La kermesse organizzata dalla Libertas Sanvitese Iperottica ha battuto ogni aspettativa: i concorrenti – circa 500 provenienti da tutto il Triveneto, dalla Slovenia e dalla Croazia – hanno dato vita a gare particolarmente accese.

 

Così i risultati di rilievo, oltre a quello ottenuto dalla 13enne casarsese, non sono mancati.

 

Grande prova di Nicole Del Bianco sulla distanza degli 80 metri a ostacoli: la portacolori della Polisportiva Azzanese, correndo in 12''57, non ha avuto problemi nel tagliare per prima il traguardo lasciandosi alle spalle Sara Di Benedetti (Monfalcone, 12''79) ed Anastasia Casali (Trivium Spilimbergo, 13''52).

 

I 50 metri Esordienti femminili sono stati appannaggio – come da previsione – di Valentina Marciano (Libertas Porcia), che si è imposta con il buon tempo di 8''10. Nei 60 Ragazzi, invece, è stato Lorenzo Liut ad avere la meglio su tutti: 8''10 il suo riscontro cronometrico.

 

La Libertas Sanvitese ha invece festeggiato per il primo posto di Luca Paludetto e di Andrea Variola, rispettivamente negli 800 metri e nel peso.

 

Il primo, che a giorni partirà alla volta di Cles per il ritiro nazionale, si è congedato dal doppio giro di pista con un normale - per lui - 1'56''25; Variola, invece, ha vinto con la misura di 13 metri e 71 ma, a causa di un risentimento al ginocchio, non ha preso parte alle staffetta 4x100 Cadetti la cui mission era quella di stabilire il nuovo record regionale di categoria.

 

Problemi di natura muscolare hanno condizionato pure i ''moschettieri'' Nicola Simonetto e Ferdinand Egbo: di qui la scelta del tecnico Andrea Fogliato di ''ritirare'' la staffetta.

Torna il Meeting Luciano Piazza

La staffetta 4x100 Cadetti cercherà di centrare il record regionale

 

 

Una 28. edizione con l'occhio già proiettato al futuro. Il Meeting Luciano Piazza, divenuto ormai un classico nel novero delle manifestazioni agostane di atletica, punta a battere tutti i record.

 

Questa a detta di Giancarlo Barel, presidente di lungo corso della Libertas Sanvitese Iperottica, dovrebbe essere l'edizione delle conferme con l'afflusso, sabato 24 agosto al campo sportivo di Prodolone, di centinaia di giovani alfieri provenienti non soltanto dalla nostra regione ma anche dal vicino Veneto, dalla Slovenia, dalla Croazia e dalla Carinzia.

C'è tuttavia la volontà di rendere questo appuntamento un qualcosa di speciale. Ed è per questo che la Libertas Sanvitese sta già pianificando il meeting del futuro.

 

La scelta di improntare tutta la manifestazione sul settore giovanile (più alcune gare per la categoria Allievi e Allieve) ha già dato i suoi frutti. Adesso si vorrebbe puntare all'internazionalità della manifestazione che, sempre rivolta al settore Promozionale, sia in grado di attrarre società e atleti da tutta Italia ma anche dagli stati contermini. Risorse economiche permettendo.

La kermesse del 24 agosto avrà inizio alle 17.30 con i 110Hs Allievi, l'alto Ragazze e il peso Cadetti. Le ultime gare in programma saranno gli 800 Allievi ed Allieve, alle quali seguirà la staffetta 4x100 Cadetti e Cadette.

 

La società di casa ha un appuntamento in sospeso con il record regionale: è quello che i quattro ''moschettieri'' hanno sfiorato ad Orvieto, ai Tricolori Libertas. Per scrivere un nuovo capitolo dell'atletica Andrea Variola, Ferdinand Egbo, Nicola Simonetto e Matteo Bozza dovranno scendere sotto i 44''98. La pista di Prodolone, seppure data, è famosa per aver ''regalato'', specialmente negli ultimi tempi, diversi primati.


Riflettori puntati anche sugli 800 Allievi, che dovrebbero confermare ai vertici dei due giri di pista il sanvitese Luca Paludetto: il pupillo del tecnico Luigi Caravano, convocato a Cles (Trentino) per il raduno nazionale della Fidal, vanta quest'anno la quinta miglior prestazione italiana di categoria.

Ros e Paludetto ai raduni nazionali estivi

Il forte giavellottista sanvitese Massimo Ros

 

 

72 atleti, classe '96 e '97, saranno protagonisti dei raduni nazionali giovanili in programma a fine agosto tra Cles (Trento) e Camerino (Macerata).

 

Sono 55 (31 allievi e 24 allieve) quelli che si alleneranno dal 26 al 30 agosto nelle strutture della località trentina: tra questi ci sarà pure Luca Paludetto, mezzofondista della Libertas Sanvitese Iperottica.

 

L'allievo del tecnico Luigi Caravano quest'anno detiene la quinta miglior prestazione italiana di categoria sulla distanza degli 800 metri. 

 

Sono 27, invece, i convocati (14 allievi e 13 allieve) a Camerino dal 25 al 29 agosto.

 

Non poteva non mancare Massimo Ros, anche lui della Libertas Sanvitese, che allenato da Adriano Sappa detiene nel giavellotto, per quanto riguarda la categoria Allievi, la miglior prestazione italiana di quest'anno.

 

 



Luca Paludetto super negli 800

A Gorizia il sanvitese ha centrato il quinto tempo di categoria in Italia

 

 

Luca Paludetto show al tradizionale Meeting Cus Trieste.

 

Grande prova del portacolori della Libertas Sanvitese Iperottica: sulla pista di Gorizia, nella gara degli 800 metri, ha ottenuto il quinto crono in Italia sul doppio giro di pista. Con tanto di primato personale.

 

Quello che sta vivendo il pupillo dell'allenatore Luigi Caravano è, senza dubbio, un periodo di straordinaria forma fisica.

 

Paludetto, che al campo sportivo di Prodolone si sta concentrando molto sulla rapidità oltre che sul mezzofondo, potrebbe a questo punto recitare un ruolo da protagonista ai prossimi Campionati italiani di categoria che disputeranno a Jesolo.

 

A Gorizia, benché corresse spalla a spalla con avversari ben più esperti di lui, è riuscito ugualmente a portare a termine una prova in crescendo.

 

Il tempo? 1'53''86: nella categoria Allievi rappresenta la quinta miglior prestazione italiana stagionale.

Nove titoli italiani ai Libertas

I partecipanti alla spedizione gloriosa di Orvieto. L'Iperottica ha fatto incetta di medaglie

 

 

Mai così in alto. La Libertas Sanvitese Iperottica torna con il sacco pieno dai Tricolori Libertas di Orvieto: la società del presidente Giancarlo Barel ha ottenuto, in due giorni, nove medaglie d'oro, due argenti e quattro bronzi.

 

Una trasferta che, soprattutto, ha ''regalato'' ai sanvitesi un primato regionale: dopo 18 anni, infatti, è caduto il tempo della staffetta 4x100 Cadetti che apparteneva all'Atletica Monfalcone.

 

Il quartetto formato da Matteo Bozza, Ferdinand Egbo, Nicola Simonetto e Andrea Variola è sfrecciato in 44''98: primo posto davanti alla Libertas Tonon Vittorio Veneto e primato friulgiuliano di categoria.

 

La spedizione della Libertas Sanvitese ha fruttato i primi piazzamenti di Andrea Variola negli 80 metri (personal best in 9''36), Ferdinand Egbo nel lungo (6 metri e 20), Massimo Ros nel giavellotto (56 metri e 36), Enrico Luciano nei 400 (51''14) e Luca Paludetto nei 1500 (4'10''46).

 

Variola, inoltre, si è imposto nel lancio del peso con la misura 13 metri e 23. Le gioie sono proseguite poi con l'oro guadagnato ieri da Riccardo Trevisan nei 400 ostacoli in 58''80 e quello della staffetta 4x400: il quartetto formato da Edoardo Della Bianca, Luca Paludetto, Simone Pauletto ed Enrico Luciano si è imposto con il crono di 3'36''44.

 

Da segnalare, inoltre, le piazze d'onore di Celeste Ius negli 80 (10''47) e di Simone Pauletto nei 100 (11''67), mentre Davide Di Fazio (14 metri e 15 nel peso), Elena Marcon (5'05''33 nei 1500), Ferdinand Egbo (9''47 negli 80) e Pauletto (6 metri e 15 nel lungo) sono saliti sull'ultimo scranno del podio.

Ros è Campione regionale Assoluto

Il giavellottista Massimo Ros

 

 

Non capita tutti i giorni che un atleta appartenente alla categoria Allievi vinca un titolo regionale Assoluto.

 

Sabato scorso, sulla pista del campo sportivo di Gorizia, è successo qualcosa di straordinario: Massimo Ros, portacolori della Libertas Sanvitese Iperottica allenato da Adriano Sappa, ha messo in riga tutti: anche gli avversari più grandi di lui.

 

Lanciando il giavellotto da 800 grammi, il 17enne casarsese non ha avuto rivali: la sua miglior prestazione è stata di 56 metri e 30, misura che ha azzeccato all'ultimo tentativo.

 

Ros è riuscito addirittura ad avere la meglio su Luca Sordi (Udinese Malignani), classe '92, che si è fermato a 55 metri e 30.

 

Titolo regionale Assoluto anche per staffetta 4x400 Allievi, sempre targata Libertas Sanvitese. Il quartetto formato da Riccardo Trevisan, Simone Pauletto, Luca Paludetto ed Enrico Luciano ha ottenuto l'ottimo crono di 3'32''18: primo posto e pass per i prossimi Tricolori di categoria, che si disputeranno quest'anno a Jesolo.

Luciano, pass mondiale

Enrico Luciano, al centro, vola verso il traguardo

 

 

Se la ricorderà a lungo la pista di Caprino Veronese. Già perché è lì che ieri pomeriggio Enrico Luciano ha staccato il pass per disputare il mese prossimo a Donetsk, in Ucraina, i Campionati mondiali Allievi.

 

Nella ''sua'' specialità, i 200 metri, il ''pupillo'' del tecnico Andrea Fogliato ha ottenuto il crono di 22''59 migliorando così il suo precedente personal best.

 

Ora resta da capire se Luciano, nonostante il minimo tecnico conseguito ieri, farà parte della Nazionale U18 che dal 10 al 14 luglio parteciperà alla kermesse iridata.

 

Il suo, al momento, è il decimo miglior tempo in Italia. Probabilmente per vestire la maglia azzurra il 17enne di Ramuscello, cresciuto nelle fila della Libertas Albatros e successivamente approdato nella Libertas Sanvitese Iperottica, dovrà migliorarsi ancora.

 

Comunque vada a finire, per lui, per il suo allenatore e per la nostra società rimane sempre un grandissimo orgoglio.

Siamo Campioni regionali Cadetti !!

L'attesa è stata (quasi) snervante. Ma ne è valsa la pena. La Libertas Sanvitese Iperottica ha infatti vinto il titolo regionale di società tra i Cadetti.

 

E dire che, dopo un primo conteggio sommario, la vittoria era stata attribuita alla Triveneto Trieste, seguita dalla Fincantieri Monfalcone.

 

E' servito un controllo più accurato per assegnare il successo ai sanvitesi, che dopo la prova disputata lo scorso weekend a Majano adesso possono finalmente festeggiare.

 

''E' la vittoria di tutti - racconta il presidente Giancarlo Barel -, della società ma soprattutto dei ragazzi e dei loro allenatori.

 

Era impossibile, visti i risultati ottenuti, che fossimo finiti addirittura terzi. E' stato necessario un riconteggio dei punti di ogni singola gara per ribaltare completamente la classifica iniziale''.

 

Prosegue dunque la tradizione che vede la Libertas Sanvitese leader nella categoria Cadetti.

 

''Ci siamo presentati all'appuntamento di Majano – spiega Barel – con una squadra sì competitiva, ma con qualche lacuna. Come per esempio negli 80 metri dove Andrea Variola, se avesse dovuto rimanere ai box a causa di uno stiramento, avrebbe potuto vincere in scioltezza.

 

In compenso, però, è andato a guadagnare la prima posizione nel lancio del peso. Ci mancava nei lanci anche Mattia Zanot, un altro ragazzo che sta crescendo a vista d'occhio.

 

Tuttavia, adesso che abbiamo avuto la certezza della vittoria, posso dire che siamo stati bravi. Anzi, bravissimi''.

 

La squadra femminile, nonostante le performance di Celeste Ius, Sara Rimolo, Lisa Comin e Matilde Comelli (solo per citarne alcune), è finita invece al quarto posto.

Settebello Iperottica a FidalEstate

Luca Paludetto (al centro) è primo negli 800

 

 

Libertas Sanvitese Iperottica super a FidalEstate pordenonese.

 

Giovedì, a Prodolone, la società del presidente Giancarlo Barel ha fatto incetta di medaglie d'oro (complessivamente sette) in diverse specialità, davanti a un pubblico delle grandi occasioni.

 

Su pista e pedane, invece, si sono confrontati 550 atleti del settore Promozionale provenienti anche da Veneto, Trentino, Slovenia a Croazia.

 

Masresha Costa ha dominato la gara dei 600 metri, mentre Luca Paludetto non ha avuto problemi a tagliare per primo l'arrivo negli 800.

 

Ottima prova di Ferdinand Egbo e Simone Pauletto nel lungo, così come quella di Massimo Ros nel giavellotto: l'allievo di Adriano Sappa è ancora alla ricerca del minimo per i Mondiali di categoria.

 

Primi posti anche per Isack Traore nel disco e per Chiara Scodeller nel lungo.

FidalEstate, giovedì l'invasione a San Vito

Clauter Ware domenica farà anche parte della Rappresentativa Fvg

 

 

Fidalestate pordenonese, si comincia. Riparte domani dal campo sportivo di Prodolone la manifestazione regionale di atletica riservata alle categorie giovanili.

 

Sarà la Libertas Sanvitese Iperottica a curare la parte organizzativa, a cominciare dalle 18.

 

Verrà privilegiato esclusivamente il settore promozionale (maschile e femminile): tutte le gare previste nel calendario saranno infatti riservate alla categorie Esordienti (50 e 600 metri), Ragazzi (60, 1000, peso), Ragazze (60, 1000, lungo), Cadetti (80, 1000, lungo, disco), Cadette (80, 1000, alto), Allievi (800, lungo, giavellotto, disco) e Allieve (800, alto, giavellotto).

 

In più, proprio all'ultimo, è stata inserita la prova dei 110 ostacoli Juniores maschili.

 

''Siamo un società a vocazione giovanile – spiega il presidente Giancarlo Barel – e pertanto nelle manifestazioni che andremo ad organizzare da qui a fine stagione estenderemo l'invito alla società che, come noi, hanno abbracciato questa filosofia.

 

Un modo di fare atletica che sta dando i suoi frutti e non poche soddisfazioni a una realtà come la nostra. Mi auguro che alla manifestazione odierna possa partecipare il maggior numero di atleti e che gli spalti, come ai Campionati regionali di staffette, siano gremiti di pubblico''.

 

Le iscrizioni che stanno giungendo sono numerose. E, soprattutto in alcune specialità, sarà possibile assistere ad interessanti sfide.

 

La società di casa metterà in mostra i suoi migliori alfieri. Negli 800, infatti, spettacolo annunciato con Elena Marcon, Luca Paludetto ed Edoardo Della Bianca.

 

Nel lungo ci sarà Simone Pauletto, mentre nel giavellotto è particolarmente atteso Massimo Ros che è alla costante ricerca del pass per i Campionati mondiali di categoria.

 

Negli 80 metri c'è grande attesa per Celeste Ius, così come per Clauter Ware nei 1000 metri.

 

Occhio anche ai ''moschettieri'' della categoria Ragazzi e Ragazze che domenica, a Borgoricco (Padova), gareggeranno con la divisa della Rappresentativa provinciale.

 

Tra questi figurano Chiara Scodeller, Arianna Perosa, Giorgia Bellinazzi, Eva Bravin, Gianluca Valent e Luca Notaristefano.

Sara Rimolo in costante crescita nel salto in alto. Oggi è salita sino a un metro e 51

 

 

Libertas Sanvitese Iperottica pigliatutto alla seconda giornata di Atletica Giovani.

 

Ieri pomeriggio, al comunale di Prodolone, la società del presidente Giancarlo Barel, che ha abbinato la manifestazione al primo Memorial Oreste Durigon (presenti alla kermesse le figlie Michela ed Arianna), ha fatto incetta di medaglie.

 

D'oro le prestazioni di Gianluca Valent nei 600 (1'46''83), Isack Traore nel peso (11 metri e 15), Chiara Scodeller nel lungo (4 metri e 26) e Celeste Ius negli 80 (10''50). Da segnalare, inoltre, il primo posto di Luca Notaristefano nella marcia.

 

 

Una manifestazione riuscita in tutto e per tutto, per lo più baciata da uno splendido sole. Sulle tribune dello stadio si è visto il pubblico delle grandi occasioni. Hanno partecipato al Memorial Durigon più di 200 concorrenti provenienti da tutta la Regione e dalla vicina Slovenia.

Egbo e Rimolo d'argento ai Cds di Majano

Guarda la galleria fotografica...

 

 

Mentre si attendono le classifiche finali, questa mattina a Majano la Libertas Sanvitese Iperottica ha dato nuovamente prova di essere la squadra numero uno candidata alla leadership regionale per quanto riguarda il settore giovanile.

 

Nella seconda giornata dei Cds Cadetti e Cadette il miglior risultato tecnico ottenuto è arrivato da Ferdinand Egbo, secondo nei 300 metri piani: per lui il buon crono di 37''19. Senza nulla togliere, indubbiamente, alla medaglia d'argento che Sara Rimolo ha conquistato nel salto in alto con la brillante misura di un metro e 51.

 

Nel giavellotto buona prova di Isack Traore. La sua ''spallata'' è valsa 36 metri e 24: terzo gradino del podio per lui. Quinto, invece, il compagno di squadra Federico Pinni con 32 metri.

 

Fuori dal podio (quarta piazza), di un soffio, Matteo Bozza che nei 100 ostacoli si è fatto cronometrare in 14''58. Quinto, invece, Clauter Ware nei 1000 (3'00''72).

 

A livello femminile, oltre alla già citata Rimolo, da segnalare il terzo tempo di Celeste Ius nei 300 (43''20) e il quarto di Lisa Comin nell'alto con 146 centimetri.

 

Buona prova infine per Elisabetta Cavalsi, sesta nella marcia.

Iperottica a un passo dal titolo regionale

Federico Pinni è atteso domani nel giavellotto

 

 

Meglio di così non poteva cominciare il cammino della Libertas Sanvitese Iperottica ai Campionati regionali di società Cadetti e Cadette.

 

Oggi pomeriggio, a Majano, la società presieduta da Giancarlo Barel ha fatto incetta di medaglie: due ori, tre argenti e una serie impressionate di piazzamenti.

 

Risultati che, sommati a quelli attesi domani mattina sempre a Majano, potrebbero proiettare il sodalizio di San Vito al Tagliamento al vertice della classifica (maschile) di società. In barba a Malignani Udine e alle realtà giuliane.

 

Oggi pomeriggio la Libertas Sanvitese, come da previsione, ha fatto scuola nei lanci. Martello e peso sono stati appannaggio di Giovanni Gorgato e Andrea Variola. Il primo, migliorandosi di quasi 10 metri, ha vinto il concorso del martello con la misura di 41 metri e 82; Variola, ancora fermo ai box per uno stiramento alla gamba, si è dilettato invece nel peso guadagnando la medaglia d'oro grazie a  una ''spallata'' di 13 metri e 10 (terzo il compagno di squadra Gorgato con 11 metri e 50).

 

Bene anche Matteo Bozza, Celeste Ius e Clauter Ware. Bozza ha conquistato la piazza d'onore nel triplo con 11 metri e 31, mentre Ius ha tagliato il traguardo degli 80 in 10''52: secondo piazzamento anche per lei. Terza medaglia di giornata per Ware, autore di una gara convincente nei 2000 dove ha stabilito il tempo di 6'37''23 (quarto posto per il compagno Mounirou Bandaogo con 6'51'').

 

Fuori dal podio invece Matilde Comelli (quarta nei 300hs in 50''60) e Ferdinand Egbo (quinto negli 80 in 9''77).

 

Domani, dunque, la Libertas Sanvitese potrebbe mettere le mani sul titolo regionale di società.

 

Tra i maschi sono attesi Egbo (300 piani), Federico Pinni e Isack Traore nel giavellotto. Ius, Sara Rimolo e Lisa Comin saranno invece di scena tra 80, lungo e alto.

Cadetti/e: caccia al titolo regionale di società

Isack Traore è una rivelazione nel peso

 

 

Per il presidente Giancarlo Barel non ci sono dubbi: «Quest'anno abbiamo uno squadrone».

 

A San Vito regna un certo ottimismo per quanto riguarda l'appuntamento di questo weekend: tra sabato e domenica, infatti, la Libertas Sanvitese Iperottica sarà di scena, sia con la squadra maschile che con quella femminile, ai Campionati di società Cadetti e Cadette.

 

A Majano i sanvitesi arriveranno con le pile ben cariche e con due squadre che puntano, tra la prima e la seconda fase, a conquistare un posto sul podio. Sulla carta è il team maschile che potrebbe regalare maggiori soddisfazioni al ds Riccardo Muccin, anche se per la prima fase dovrà fare a meno della sua punta di diamante Andrea Variola.

 

Lo sprinter di Bagnarola, che bene si configura anche negli ostacoli e nel peso, da circa un mese è fermo ai box: uno stiramento muscolare gli impedisce di riprendere la normale attività.

 

Tuttavia la società punta su di lui per i prossimi Campionati italiani Libertas, che si disputeranno a Orvieto (come due anni fa) dal 21 al 23 giugno.

 

A Majano la Libertas Sanvitese vuole stupire. Non c'è ragione di pensare diversamente, visto che sino a questo punto della stagione i risultati le hanno dato ragione.

 

Sarà il settore dei lanci, orchestrato dal tecnico Adriano Sappa, a garantire risultati di un certo spessore. Nel disco spuntano i nomi di Mattia Zanot e Federico Pinni, mentre nel peso Isack Traore e Giovanni Gorgato potrebbero essere sicuramente protagonisti di una prova esaltante.

 

Traore, in evidenza in questa specialità già nella categoria Ragazzi, tra i Cadetti ha dimostrato di possedere una buona spalla.

 

Nel giavellotto ci saranno invece Traore e Pinni, mentre nel martello le responsabilità verranno affidate a Gorgato e Zanot.

 

Nella velocità tornerà in lizza Ferdinand Egbo; insieme a lui, sulla distanza degli 80 metri, gareggeranno Francisko Bequiri e Carlos Spivach. Egbo e Spivach correranno anche i 300.

 

Nei 100hs, assente Variola, ci sarà Matteo Bozza (gareggerà anche nel triplo), mentre nei 300hs spazio a Nicola Simonetto.

 

Nei 1000 e 2000 metri Muccin punta su Andrea Bortolussi, Mounirou Bandaogo e Clauter Ware, nel lungo su Simonetto e nell'alto su Lorenzo Battiston. «E' una squadra che può vincere i Cds - spiega Barel -. I numeri ci sono».

 

Buone prospettive anche per quanto riguarda il team femminile. Negli 80 si presenteranno Celeste Ius (si cimenterà anche nei 300), Giorgia Pesenti e Francesca Tregnaghi, mentre negli 80hs sono pronte per la sfida sia Matilde Comelli che Pesenti. Valentina

 

Rizzetto sarà fondamentale nei 1000 e nei 2000, Lisa Comin e Sara Rimolo nel lungo e nel salto in alto.

 

Buone prospettive inoltre per Elisabetta Cavalsi: sarà di scena nella marcia.

Studenteschi: Luciano è una freccia nei 400

Enrico Luciano (al centro) si è confermato oggi anche sul giro di pista

 

 

Gran tempo di Enrico Luciano nei 400 metri. Questa mattina ai Giochi sportivi studenteschi che si sono disputati a Spilimbergo, l'allievo del tecnico Andrea Fogliato è ''volato'' nel giro di pista: 50''56 il riscontro cronometrico finale, a soli 6 decimi di secondo dal minimo tecnico per partecipare ai Campionati mondiali Allievi in Ucraina.

 

Terzo posto invece per Celeste Ius nei 100 metri (12''88), esattamente come Anna Barlassina nei 100hs con il primato personale di 15''24.

 

Medaglia d'argento invece per Elena Marcon e Riccardo Trevisan.

Fidal Fvg premia cinque alfieri sanvitesi

Ferdinand Egbo è tra i premiati

 

 

L'atletica regionale premia i suoi campioni. Grande festa venerdì pomeriggio, a partire dalle 17, nell'aula magna del Liceo Dante di Trieste.

 

E' qui che la Fidal del Friuli Venezia Giulia, presieduta da Germano Pettarin, consegnerà alcuni attestati di merito agli atleti e alle società che si sono maggiormente distinte nel corso della passata stagione.

 

Nel capoluogo giuliano venerdì ci sarà anche la Libertas Sanvitese Iperottica.

 

I riconoscimenti, relativi al Grand Prix invernale verranno attribuiti ad Andrea Variola, Matteo Bozza, Ferdinand Egbo, Francisco Fernandez e Collins Egbo.

Trevisan e Covassin: Iperottica in orbita

Doppio oro per la sprinter Chiara Covassin

 

 

Seconda giornata della seconda fase dei Campionati di società Allievi e Allieve e Libertas Sanvitese Iperottica ancora in grande spolvero.

 

A Gorizia le punte di diamante si chiamano Riccardo Trevisan e Chiara Covassin, autori di una doppietta senza precedenti.

 

Mentre Trevisan si è imposto sia nei 110 ostacoli (15'30) che nei 400 ostacoli (59''15), Covassin ha dimostrato di non avere rivali nei 100 (12''90) e nei 200 (26''63).

 

Ai loro successi vanno ad aggiungersi anche quelli di Matteo Lucchese nel martello (52 metri e 54) e di Elena Marcon sugli 800: per la mezzofondista allenata da Luigi Caravano un buon 2'30''.

 

Appena fuori dal podio invece Jacopo Giacomel, quarto nel giavellotto (34 metri e 89).

Brixia: Ros vicino ai 60 metri nel giavellotto

Massimo Ros è stato costretto a laciare sotto il diluvio

 

 

Il maltempo non ha risparmiato nemmeno la 31. edizione del Brixia Meeting, manifestazione internazionale per Selezioni regionali Under 17.

 

A Bressanone il miglior risultato tecnico di oggi è stato quello del nostro Massimo Ros, che nel giavellotto ha centrato il secondo posto con la misura di 59 metri e 89. Un buona prestazione, considerate le condizioni atmosferiche, per l'allievo del tecnico Adriano Sappa.

 

Per la ''banda'' targata Libertas Sanvitese Iperottica in gara c'erano anche Luca Paludetto (10. negli 800 con 1'59''46), Enrico Luciano (ha corso i 200 in 23''13) ed Anna Barlassina (27''50).

Cds Allieve: a Gorizia Chiara Covassin ''vola'' nei 100 metri

Chiara Covassin è scesa sotto il ''muro'' dei 13''

 

 

Seconda e ultima fase dei Campionati regionali di società Allievi e Allieve nel segno di Chiara Covassin: oggi pomeriggio, a Gorizia, la sprinter della Libertas Sanvitese Iperottica è volata nei 100 in 12''90.

 

Secondo posto invece per Elena Marcon nei 1500 con 5'07''56, dietro all'udinese Federica Modesto che ha chiuso con un vantaggio di 4''.

 

Domani pomeriggio, sempre nel capoluogo isontino, la Libertas Sanvitese Iperottica affronterà la seconda giornata di gare.

Iperottica in gara nel weekend a Gorizia per i Cds regionali Allievi e Allieve

Il lanciatore Matteo Lucchese

 

 

E' la seconda e ultima prova dei Campionati regionali di società Allievi e Allieve: appuntamento sabato e domenica a Gorizia.

 

La Libertas Sanvitese Iperottica, causa anche infortuni ed impegni extra (leggi Brixia Meeting), riuscirà a ''coprire'' soltanto 13 gare e non 14 com'era invece previsto.

 

Il ds Riccardo Muccin schiererà Edoardo Catto (100 e 200), Jacopo Giacomel (giavellotto), Matteo Lucchese (peso e martello) e Riccardo Trevisan (110Hs e 400Hs).

 

Per quanto riguarda le femmine, invece, in pista scenderanno Chiara Covassin, Sara Paludetto (100 e 200), Paola Falcomer, Elisa Ottone (lungo) ed Elena Marcon (800 e 1500).

Tre ''moschettieri'' al Brixia Meeting

Anna Barlassina, prima a sinistra, è anche una buona ostacolista

 

 

È già tempo di confronti internazionali. Sabato e domenica la Rappresentativa regionale Allievi e Allieve sarà impegnata alla 31. edizione del Brixia Meeting, in quella che è diventata una della competizioni più importanti a livello giovanile.

 

Non solo per la portata dell’evento, ma soprattutto per lo spessore degli atleti in gara. A tener alti i colori del Friuli Occidentale, nella trasferta di Bressanone (Alto Adige) ci penseranno quattro alfieri della Libertas Sanvitese Iperottica, in base ai risultati ottenuti sino a questo momento, dal fiduciario tecnico regionale Giuseppe Verdoliva.

 

Tra i maschi spuntano i nomi di Enrico Luciano, vera e propria rivelazione di quest'anno: gareggerà nei 200 metri, dove vanta un personale di 22''76. La società del presidente Giancarlo Barel ha dato il nullaosta anche per Luca Paludetto (800 metri) e Massimo Ros: quest'ultimo sarà impegnato nel lancio del giavellotto. Il terzetto è alla ricerca del minimo tecnico per guadagnarsi la chiamata ai Campionati mondiali di categoria.

 

A livello femminile, invece, riflettori puntati su Anna Barlassina nei 200 metri.

 

In Alto Adige i sette alfieri convocati potranno valutare il loro livello di preparazione fisica, confrontandosi con i migliori atleti del circuito internazionale.

 

Oltre alla Rappresentativa friulgiuliana, in lizza ci saranno infatti anche le selezioni di Austrian Selection, Vorarlberg, Baden/Wuerttenberg, Bayern, Slovenija, Canton Ticino, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino, Veneto e Alto Adige - Suedtirol.

Buoni piazzamenti a Remanzacco. Fernandez è terzo nel Triathlon

 

 

A Remanzacco, dove ieri è andata in scena la prima fase del Trofeo multiplo Ragazzi e Ragazze, la Libertas Sanvitese Iperottica ha ottenuto un terzo posto e tanti buoni piazzamenti.

 

Sull'ultimo scranno del podio, nel Triathlon A, è salito Francisco Fernandez dopo aver saltato un metro e 39 nell'alto, corso in 10''25 i 60hs e lanciato il peso alla distanza di 10 metri e 74 dalla pedana. Da segnalare, inoltre, il quinto piazzamento di Giorgia Bellinazzi e il sesto di Gianluca Valent.

 

I risultati dei sanvitesi. Ragazze. Triathlon A (alto, 60hs, peso): 9. Irene Gerarduz 1685, 11. Petra Centis 1520. Triathlon D (60, lungo, peso): 7. Chiara Scodeller 1608 punti, 10. Arianna Perosa 1536, 11. Eva Bravin 1534, 16. Chiara Pillon 1439, 29. Elisa Fabi 664. Triathlon F (600, lungo, 60hs): 5. Giorgia Bellinazzi 1850 punti.

 

Ragazzi. Triathlon A: 3. Francisco Fernandez 1927 punti, 19. Kevin Cucchiaro 914. Triathlon D: 20. Tommaso Pizzinato 848 punti. Triathlon F: 6. Gianluca Valent 1735 punti, 9. Emanuele Bianchini 1476, 18. Luca Notaristefano 1035.

Trofeo multiplo Ragazzi: Libertas Sanvitese di scena a Remanzacco

Luca Notaristefano corre verso il traguardo dei 60 metri

 

 

Trofeo multiplo Ragazzi e Ragazze: a Remanzacco, domenica mattina, andrà in scena la prima prova. La Libertas Sanvitese Iperottica è pronta per questa ''sfida''.

 

I concorrenti parteciperanno a uno dei tre triathlon a disposizione: A (60hs, alto, peso), D (60, lungo, peso), F (60hs, lungo, 600). La Libertas Sanvitese cerca punti preziosi.

 

I tecnici Daniele Sottile e Marco Bianco Fiore si affideranno a Giorgia Bellinazzi, Emanuele Bianchini, Eva Bravin, Elia Busato, Petra Centis, Kevin Cucchiaro, Francisco Fernandez, Irene Gerarduz, Luca Notaristefano, Arianna Perosa, Tommaso Pizzinato, Chiara Scodeller e Gianluca Valent.

Iperottica pigliatutto al primo Memorial Oreste Durigon

Isack Traore si è riconfermato nel peso

Cds Allievi: la Libertas Sanvitese vola con Luciano, Paludetto e Marcon

Elena Marcon super negli 800

 

 

Libertas Sanvitese Iperottica super alla prima fase dei Campionati regionali di società Allievi e Allieve.

 

A Codroipo, senza ombra di dubbio, il miglior risultato tecnico è stato il 22"76 di Enrico Luciano: la sua prestazione è di un solo centesimo superiore al minimo per i Campionati mondiali di categoria. Va detto che il pupillo di Andrea Fogliato, soltanto il giorno prima si era imposto nei 400 migliorando il suo personal best di oltre un secondo: 51''12.

 

 

Sempre a Codroipo bene Luca Paludetto, con la doppia vittoria negli 800 e nei 1500.  Ovviamente, non essendoci stata tanta concorrenza, i suoi riscontri cronometri non sono stati eccellenti.

 

Discretamente si sono comportati i lanciatori, nei loro standard, con una buona prestazione di Davide Di FazioMatteo Lucchese nel martello.

 

 

Tra le Allieve bene Anna Barlassina, soprattutto nei 200: qui ha ottenuto il personale. Buono pure l'esordio stagionale di Elena Marcon, prima negli 800.

 

 

Come campionato di società la Libertas Sanvitese ha ''coperto'' 12 gare su 14: il banco di prova sarà la seconda fase, in programma a Gorizia il 18 e 19 maggio.

Cds Allievi: buona la prima per la Libertas Sanvitese

Enrico Luciano grande protagonista nei 400

 

 

Prima giornata dei Campionati regionali di società Allievi e Allieve propizia per la Libertas Sanvitese Iperottica, che oggi pomeriggio a Codroipo ha conquistato tre medaglie d'oro e due argenti.

 

Lo show è cominciato con Luca Paludetto, primo nella gara dei 1500 con il tempo di 4'13''05, imitato da Massimo Ros che nel giavellotto non ha avuto problemi: con 57 metri e 84 l'allievo di Adriano Sappa è salito sul primo scranno del podio.

 

Oro anche per un sorprendente Enrico Luciano, che nei 400 ha fatto registrare l'ottimo crono di 51''12.

 

Medaglia d'argento invece per Anna Barlassina (15''62 nei 100Hs) e Simone Pauletto (11''87 nei 100).

 

Domani mattina, sempre a Codroipo, andrà in scena la seconda giornata della prima fase dei Cds. Avanti tutta, Libertas Sanvitese!!

Ius e Paludetto mostrano i muscoli a Palmanova

Luca Paludetto prima della partenza della gara degli 800

Primo maggio di atletica a Palmanova. La città stellata ha portato fortuna a Celeste Ius, prima nella gara dei 300 metri con il nuovo primato personale di 43''12. 

Anche Luca Paludetto si è messo in evidenza nella prova degli 800 metri: per lui un terzo posto con 1'56''33, a un solo secondo dal minimo per partecipare ai Campionati del mondo Allievi di Donestk.

Medaglia di bronzo anche per Ferdinand Egbo con l'ottimo crono di 37"59, mentre nel salto in alto Sara Rimolo è arrivata sesta precedendo la compagna di squadra Lisa Comin

Da segnalare anche le buone prestazioni di Enrico Luciano e Chiara Covassin: entrambi hanno sfiorato il minimo tecnico per i Campionati italiani. Appuntamento soltanto rinviato.

 

Massimo Ros a mezzo metro dai Mondiali

Massimo Ros lancia il giavellotto

 

Mezzo metro dal minimo tecnico per i Campionati mondiali Allievi. Una prestazione eccezionale quella che Massimo Ros ha sfoggiato a Tolmezzo, alla 30. edizione del Memorial Todaro.

 

Con il giavellotto da 700 grammi, il portacolori della Libertas Sanvitese Iperottica allenato da Adriano Sappa non soltanto ha vinto il concorso ma ha migliorato la sua precedente prestazione di 4 metri e 55.

 

Un risultato, quello di 62 metri e 45 centimetri, che avvicina Ros al pass per volare a Donestk: è in Ucraina, infatti, che dal 10 al 14 luglio si disputeranno gli Iridati Allievi.

 

Subito dopo, invece, l'appuntamento si focalizzerebbe su Utretch, in Olanda, dov'è in programma il Festival europeo della Gioventù olimpica. Il 16enne di Casarsa della Delizia avrà tempo sino al 23 giugno per ottenere il minimo richiesto.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Libertas Sanvitese "O. Durigon" via Pascatti 6 33078 San Vito al Tagliamento. Sito web creato da Alberto Comisso e gestito da Andrea Fogliato.