Libertas Sanvitese A.L."O. Durigon"
Libertas Sanvitese A.L."O. Durigon"

AIUTATE LA NOSTRA SOCIETA' DESTINANDO

IL CINQUE PER MILLE DELL'IRPEF

 

 

Orario e giorni di allenamento. Ci trovate tutti i giorni, dal lunedì al venerdì (escluso il mercoledì), al campo sportivo di Prodolone, dalle 17.30 alle 19.30. Vi aspettiamo a provare un'emozione unica...chiamata atletica

Tel. 3334969161 (Riccardo Muccin)

E-mail info@libertasanvitese.it

 

Non esitate a chiamarci o compilate il nostro modulo online.

 

 

Libertas Sanvitese A.L."O.Durigon"
via Pascatti 6, c/o Hotel Patriarca
33078 San Vito al Tagliamento (PN)

CAMPIONATI REGIONALI RAGAZZI

Mattia Cracco e Carlotta Gnesutta di “bronzo”

Domenica 16 Ottobre, ultimo atto della stagione agonistica per la Sanvitese, con i “ragazzi” impegnati nella massima rassegna regionale che assegna i titoli individuali, per l’occasione svoltasi proprio sulla pista di casa nostra.

Manifestazione con un buon numero di atleti partecipanti, che ha regalato diverse emozioni, in particolare in occasione della gara dei 60hs maschili (vinti con 9’’06 dall’atleta della Fincantieri Monfalcone, Marco Gregolet) e dal mezzofondo, caratterizzato da concitato agonismo e buone prestazioni: 1000 m vincenti per Elisa Gortan della A. Moro Paluzza (3’23’’40) e Ciro Gambino portacolori della Libertas Friul Palmanova (3’05’’14). Tra i maschi, combattuta e di buon livello tecnico la gara del salto in alto, che ha visto il nostro Mattia Cracco (all’esordio nella specialità) battersi fino all’ultimo salto per contendersi la vittoria finale: giunge terzo con la stessa misura del secondo e a 2 cm dal vincitore (Sbaizero del Mereto Di Tomba).

Un’altra soddisfazione per i nostri portacolori arriva dalla gara dei 2 km di marcia: il bronzo di Carlotta Gnesutta che abbatte il proprio P.B. chiudendo in 12’08’’09.

Il dato interessante per la Libertas Sanvitese è l’esordio (emozionato ed emozionante) di numerosi piccoli atleti, che sia di buon auspicio per la prossima stagione.

Daniele Sottile

CAMPIONATI ITALIALI INDIVIDUALI E PER REGIONALI

Cles premia Collins Egbo

Collins Egbo chiude a Cles (Tn) la sua strepitosa stagione, conquistando agevolmente il titolo italiano nella gara del salto in alto con la misura di 198 cm, senza rinunciare all’ennesimo attacco al record italiano (208): anche questa volta  sfiorato, ma non raggiunto.

Per gli altri due sanvitesi convocati, belle gare e grande soddisfazione. Yves Olivier Gbohourou, impegnato nei 300 hs, si qualifica in batteria con il tempo di 41.57 e chiude quarto nella finale “B” con il crono di 42.05. Matteo Biasin nella gara del Lancio del Martello giunge ottavo con la misura di 46.13.

Nel complesso, la rappresentativa friulana si piazza sesta nella classifica complessiva, ottima prova al maschile (terzi) e ottave le femmine.

 

Daniele Sottile

Atletica Insieme “Alpe Adria”: vittorie per Marco Cerea e Luca Basile

Sabato 1° Ottobre, ultima prova di Atletica Giovani a Casarsa della Delizia con alcuni interessanti risultati per i nostri atleti.

Tra i più piccoli, in evidenza le prove delle due esordienti Hennie Paolatto e Giorgia Tesolin, che  nella gara del Vortex si piazzano rispettivamente 4^ e  6^ (25.22m e 23.42m le loro misure).

Tra le ragazze, il risultato più significativo arriva dal mezzofondo: sui 600m, Carlotta Gnesutta conduce una gara coraggiosa che la porta a concludere in 1:54.65, giungendo quarta (superata solo  sul filo di lana) e dando una scossa notevole al proprio P.B. sulla distanza. Tra i ragazzi, esordio interessante per Mattia Cracco sui 60hs che vince la propria serie e giunge settimo nella classifica finale con 10.50.

Dalle pedane dei lanci, è il solito Matteo Biasin che tra i cadetti si conferma uno dei migliori in Regione: scaglia il suo disco a 32.63 cm e conquista il bronzo. Nel mezzofondo cadetti, Masha Costa, in fase di recupero da fastidiosi acciacchi, finisce i suoi 1000m in 2:58.86 e arriva 5^ in una gara come sempre tiratissima.

In pedana del lungo, invece, bella affermazione per il cadetto Luca Basile, che al terzo salto chiude la partita con 5.54m, vincendo e convincendo. Nelle gare di velocità, il vento spira contro in maniera incisiva sul rettilineo finale, ma non impedisce a Marco Cerea di vincere i 150m con 18.21. Nella stessa prova, Luca Basile, prima della vittoria sul lungo, fa 18.68 e giunge 5^.

Nella gara dei 200m allieve, le nostre tre portacolori, allenate da Andrea Fogliato, si sono fatte notare sulla serie più avvincente: Giorgia Bellinazzi è terza con 26.30, seguita da Matilde Comelli con 27.86; sesta Matilde Vatri (28.13). Stagione finita per i nostri atleti più grandi, ad eccezione per Collins Egbo, Yves Gbohourou e Matteo Biasin che gareggeranno nel fine settimana a Cles ai Campionati Italiani di categoria. Domenica 16 ottobre, ultimo atto con i Campionati Regionali individuali per la categoria ragazzi; poi sarà tempo di bilanci…

Daniele Sottile

CAMPIONATI REGIONALI CADETTI

record regionale per Egbo con 2.06

Gorizia, 24 e 25 Settembre. Sulla pista del “Fabretto” del capoluogo isontino vanno di scena i campionati regionali che assegnano i titoli della categoria cadetti.

Nella finale maschile degli 80m, gara scoppiettante già nel corso delle batterie con Egbo e Cerea in evidenza. Finalissima dominata dal triestino Sancin (9.17), con Marco Cerea che corre con la medaglia al collo fino ai 50m, per poi cedere le migliori piazze al compagno di squadra Collins Egbo, che finisce secondo con 4.43, e Bertok, terzo per solo un centesimo.

Sui 300 hs Yves Gbohourou vince il titolo regionale con  41.50 e, il giorno dopo, si piazza terzo sulla stessa distanza ma senza le barriere (37.81). Nella gara dei 300hs al femminile appena fuori dal podio Emma Biason che non riesce a confermare i progressi raggiunti a fine stagione a causa di un ginocchio malandato (quarta con 51.27).

Nel mezzofondo, in evidenza Teki Martinuzzi che vince l’argento con 6’24”15 dietro al forte Alessandro Giazzon. Buon quarto posto per  Emanuele Bianchini sui 1000m con record personale (2’48”51), su una gara dagli alti contenuti tecnici.

Dalle pedane dei lanci arriva la medaglia d’argento per Matteo Biasin nel lancio del martello (38,12 metri), mentre resta fuori dal podio del getto del peso,  giungendo quarto con 10.82 metri. Nel giavellotto Federico Petracco si aggiudica la medaglia di bronzo, scagliando il suo attrezzo a 42,73 metri.

Ma il risultato più esaltante arriva dalla pedana del salto in alto maschile. È ancora Collins Egbo a dare spettacolo: il pupillo del tecnico Gino Gazziola si aggiudica la gara con uno strepitoso 2.06, abbattendo per un solo centimetro un record regionale che resisteva da 35 anni. E solo 1 cm separa il nostro atleta dal record italiano (207 cm di Filippo Lari del 2012). A Cles, per i prossimi Campionati italiani, l’occasione sarà ghiotta per tentare l’impresa: forza Collins!  

Daniele Sottile

PROVE MULTIPLE CADETTI: EMMA BIASON, ESORDIO CONVINCENTE E MEDAGLIA DI BRONZO

Sabato 17 e domenica 18 settembre, a Spilimbergo, si sono svolti i Campionati Regionali delle Prove Multiple, riservato alla categoria cadetti.

Unica a rappresentare la Libertas Sanvitese è stata Emma Biason, che nelle due giornate ha sperimentato le fatiche e le difficoltà tecniche che le cinque prove in programma per la categoria prevedono, togliendosi non poche soddisfazioni.

Nel pomeriggio di sabato si è cominciato con la gara degli 80hs, nella quale la nostra si è imposta nella serie più veloce, vincendo quindi la prova e stabilendo il nuovo “personal best” (13.1): un inizio scoppiettante! A seguire, la gara del salto in lungo chiusa con la misura di 4.30, nuovo P.B. e nona posizione. Terza gara della giornata è stata il tiro del giavellotto, concluso con qualche difficoltà e la misura di 14.50 (undicesima piazza). A conclusione della prima giornata Emma Biason è settima (1626 punti), ma con le due prove conclusive ha fatto un balzo decisivo nella classifica finale: nel salto in alto - sotto la pioggia – ha raggiunto i 138cm (anche questo record personale) classificandosi  quinta; poi, la prova decisiva dei 600m dove ha messo in fila le avversarie e ha vinto con 1’52”4.

Classifica finale: terzo posto con 2837 punti. Davvero un buon esordio.

Daniele Sottile

MemoriaL “Luciano Piazza”: lanci da brivido e velocità a go-go!

Sabato 25 Agosto, riprende l’attività agonistica sulle piste di casa nostra, proponendo un antipasto scoppiettante di quello che saranno i prossimi appuntamenti dell’atletica regionale.

Il giavellotto Cadetti ha visto un confronto a suon di ottime misure, sia tra le femmine, dove ha vinto Milena Busi con 49.23,  che tra i maschi - Michele Fina  con 52.80. I due atleti sacilesi sono stati premiati per le migliori prestazioni tecniche della giornata. Nelle stesse gare, i colori sanvitesi sono stati rappresentati da Nicole Traverso, giunta sesta con 20.52 e dall’”esordiente” Petracco Federico (quinto con 34.09).

Sempre dalle pedane, altro esordio per il ragazzo Falcomer Edoardo, che al terzo lancio trova la spallata giusta e scaglia il suo vortex a 48.25, piazzandosi al quarto posto.  

Altra gara di ottimo livello è stata quella dei 1000m Cadetti, lanciati a ritmi forsennati dal solito Paolo Molmenti (bravo!) che ha vinto la gara con 2’44”60; a reggere meglio il passo dei  primi è stato un ritrovato Emanuele Bianchini, giunto settimo con 2’50”87. Un giro in meno di pista, ma non di impegno, per l’esordiente Hennie Paolatto che colleziona l’ennesimo bel risultato sui  600m: 2’05”54 e quinta classificata. Poco prima aveva già centrato un bel terzo posto sulla gara più breve in programma, i 50m, tuffandosi sul traguardo e fermando il cronometro a 8.20.  

Col passare delle ore, nel torrido pomeriggio sanvitese, è calata la temperatura, ma è aumentata la velocità!

Nei 60m, Chiara Passador - per la categoria Ragazze - ha vinto la sua serie e si piazza quarta, chiudendo in 9.15.

Poi sono scesi in pista gli atleti di Andrea Fogliato ed il saltatore Egbo “junior” ad entusiasmare il pubblico sugli spalti. Sugli 80m Cadetti, vinti dal triestino Sancin (9.26), Collins Egbo e Marco Cerea hanno chiuso la gara occupando gli altri due gradini del podio, rispettivamente con 9.35 e 9.66; buona anche il ritorno di Basile con 10.21 (nono). Per i tre sanvitesi è stata la “prova generale”, a una settimana dalla staffetta 4*100m che li vedrà schierati a difendere la maglia per la rappresentativa pordenonese al trofeo internazionale di Majano.

Nella gara di velocità per eccellenza, i 100m, si è vista la zampata di Giorgia Bellinazzi, che con 12.76 ha vinto la propria serie, la gara nel complesso, registrando allo stesso tempo il miglior crono delle donne di tutta la manifestazione.    

Tra le gare assolute si è gioito per altri due atleti di casa, che si allenano sulla nostra pista e sono seguiti da Fogliato, ma gareggiano per l’Atletica Brugnera Friulintagli. Anna Barlassina, ha messo in riga le avversarie aggiudicandosi la gara dei 100 con 12.86 e e Federico Pivetta che si è imposto, sempre sui 100m con 11.15.

Prossimo appuntamento per i nostri atleti: trofeo internazionale di Majano per rappresentative, dove parteciperanno i già citati Egbo, Cerea e Basile, poi Chiara Passador per la staffetta 4*100m Ragazze e Matteo Biasin. Sarà un settembre da raccontare…

Daniele Sottile

Meeting di Brugnera

Egbo vola a 2.03

Con il meeting di Brugnera del 23 luglio si conclude la prima parte della stagione agonistica estiva del 2016 ed il risultato più importante dell’intera manifestazione è sicuramente il 2.03 nel salto in alto del nostro atleta Collins Egbo. Gli sono bastati 6 salti per vincere la gara e fare il suo nuovo personale e, vista la giornata di grazia, ha provato direttamente la misura di 2,08 che, se valicata, sarebbe stata il nuovo record italiano.

Ennesima ottima prestazione per l’altro sanvitese Yves Olivier Gbohourou che vince la gara dei 300mt con il crono di 36”95. Nella stessa gara da segnalare il 4° posto di Marco Cerea con il tempo di 39”64, mentre nella gara femminile le nostre atlete Francesca De Piccoli e Emma Biason si sono piazzate rispettivamente all’8° e 9° posto con il crono di 46”80 e 46”83.

Nell’unica gara di mezzofondo della categoria cadetti i nostri 2 atleti Costa Masresha e Martinuzzi Teketel hanno lottato per tutti i 2000mt concludendo rispettivamente al 3° e al 4° posto con i tempi di 6’31”04 e 6’31”05.

Scendendo di categoria, la “ragazza” Chiara Passador fa il suo esordio nella gara veloce dei 60mt vincendo la propria serie col tempo di 9”14 e si piazza all’8° posto della classifica generale. Infine le due piccole esordienti  Paolatto Ennie e Scodeller Rachele prima hanno saltato nella pedana del lungo giungendo 5° e 7° con la misura di 3.67 e 3,65 e poi hanno corso in pista i 600mt arrivando rispettivamente al 4° e al 17° posto con il tempo di 2’04”20 e 2’21”17.

Ora un meritato riposo per i nostri atleti pronti per la seconda parte della stagione che inizierà con il nostro meeting "L.Piazza" in programma il 27 Agosto.

CDS SU PISTA CADETTI:

BOOM DELLA SANVITESE

9/10 luglio 2016

Alta temperatura agonistica a Majano, per i campionati di società cadetti,  con buoni risultati individuali, che hanno portato alla conquista del gradino più alto per i maschi e alla seconda piazza per le femmine. Il Trofeo Werk, quindi, che premia la migliore squadra cadetti in regione, si trasferisce a San Vito, saldo fra mani del Direttore Sportivo Riccardo Muccin.    

Nelle gare al maschile,  successi per Collins Egbo nel salto in alto con 1.91 (rinunciando alla gara del salto in lungo, in contemporanea), Yves Gbohourou sui 300 hs con il nuovo P.B.  41.32, per poi bissare il giorno dopo sulla stessa distanza, ma senza barriere,  chiudendo in 36"93. Altro oro per Matteo Biasin che scaglia il suo martello davanti a tutti a 44.83 metri.

Medaglie di bronzo nella velocità con e senza ostacoli. Marco Cerea chiude gli 80m in 9.54, nuova “best” personale e a solo un centesimo da chi lo precede sul filo di lana. Grande soddisfazione per Luca Basile alle prese con i 300hs, 45.40 il suo crono finale.

Onore anche al mezzofondo con tre terzi posti. Masha Costa prende confidenza con le barriere dei  1200 siepi e ferma il tempo a 3.47.19. Si ripete il giorno dopo correndo i 1000 m in 2.48.53 (anche per lui nuovo personale).  Sulla gara più lunga, i 2000m, è Teki Martinuzzi che fa valere le sue doti: chiude in 6.28.05, migliorandosi a sua volta.

La squadra femminile è artefice di un grande risultato di gruppo, giungendo seconda solo alla quotatissima Libertas Porcia. Le sanvitesi, infatti, si impegnano al massimo, affrontando anche gare non adatte alle proprie caratteristiche tecniche (prima fra tutte Isabel Crepaz che ha coperto le due gare di mezzofondo in condizioni climatiche proibitive) o affrontando simultaneamente due gare, come è accaduto a Nicole Traverso, che si è trovata a fare la spola tra le due pedane di salto in alto e Giavellotto. A livello individuale va citato il quarto posto di Emma Biason sui 300 hs con 50.41.

Il successo di Majano dimostra come l’atletica leggera, pur essendo sport individuale, è capace di creare coesione e spirito di squadra tra gli atleti, in funzione del raggiungimento di un successo di tutto il gruppo.

Daniele Sottile

CAMPIONATI ITALIANI LIBERTAS: MEDAGLIE SCINTILLANTI PER I SANVITESI

3 luglio 2016

Fine settimana ad Orvieto per la rappresentativa sanvitese a caccia di medaglie Libertas, nella kermesse nazionale ospitata proprio dalla cittadina umbra. Per l’occasione è stata schierata una squadra tutta al maschile, ad eccezione dell’allieva Giorgia Bellinazzi, che ha “infuocato” pista e pedane: carica agonistica da appuntamenti che contano e buoni risultati anche da un punto di vista tecnico.

Primo fra tutti, il risultato di Yves Gbohourou che, con un ottimo 36"72, si aggiudica la medaglia d’oro sui 300m  e balza in testa nella classifica stagionale. Nella stessa prova, Marco Cerea resta fuori di un soffio dal podio bloccando il cronometro a 38.93 .

Gara senza storie per Collins Egbo che trionfa ancora nel salto in alto: mette in fila solo quattro salti per portarsi a 1.90 e aggiudicarsi l’oro; poi fa posizionare l’asticella a 203 cm, ma l’appuntamento con il proprio nuovo “best” è rimandato.

Sfida tutta etiope nei 2000m con Masha Costa e Teki Martinuzzi che, sbaragliata la concorrenza, si contendono le due medaglie più preziose giungendo allo sprint: la spunta Masha per un soffio, 6.43.93 e 6.44.57 i numeri dei due portacolori sanvitesi, alle prese con la distanza più tosta per il mezzofondo giovanile (i 1200 siepi, sono una cosa a sé).

Nella gara dei 200m allieve, Giorgia Bellinazzi - sempre pronta nelle occasioni che contano - conquista l’argento con 25.87, dietro all’eterna rivale Aurora Berton. Doppio sigillo di bronzo, invece, per il versatile Isack Traore che scaglia il peso a 13.41m e il disco a 39.26m.

Per concludere, bella vittoria di gruppo nella staffetta svedese (200+400+600+800). Medaglia d’oro e prova convincente per i quattro schierati (Egbo, Gbohourou, Paniceri e Costa). 5.06.88 il loro crono e tanta felicità.

Bravi tutti, ragazzi!

Daniele Sottile

ATLETICA GIOVANI A SAN VITO, QUARTO ATTO BEN RAPPRESENTATO

7 luglio 2016

Un’altra bella giornata di gare al campo di atletica di casa nostra, con tanti risultati interessanti per i nostri portacolori.

Nella categoria esordienti, sprint da brivido sui 50m per Hennie Paolatto e Rachele Scodeller che fanno terza e quarta, rispettivamente con 8.12 e 8.21. Nell’alto la Paolatto raggiunge i 110 cm e condivide la quinta piazza con Sofia Bilato.

Nella categoria ragazze, gara del getto del peso con Chiara Passador ai piedi del podio, quarta con  6.42 m, seguita da Carlotta Gnesutta che lancia a 6.35 m.

Nella categoria ragazzi, gara dei 1000m scoppiettante, nella quale Tommaso Bruscia (primo anno di categoria) si difende bene e giunge sesto con 3.24.37.

Tra i cadetti della velocità, ennesimo trionfo di Yves Gbohourou sulla gara degli 80m piani, che nella serie più veloce dà mezzo secondo all’avversario più accreditato. Nella stessa prova, ottima prestazione per Luca Basile che giunge quarto con 10.17.

Nel mezzofondo cadetti, secondo gradino del podio per Masha Costa sui 1200m, che con una gara in rimonta giunge a 2” dal vincitore Molmenti (3.30.89 il crono finale del nostro). Quinto e sesto piazzamento per i compagni di allenamento Bianchini e Panicieri (rispettivamente 3.45 e 3.46).

Nella stessa categoria,  settore lanci, Matteo Biasin scaglia il martello a 46.27m, salendo sul terzo gradino del podio; quarto, invece, nel lancio del disco con 29.55m.

Altre soddisfazioni dalla “zona lanci” arrivano dagli allievi. Elena De Piccoli lancia il suo martello a 42.26m, giungendo seconda. La imita Isack Traore, nel disco, che con 38.16m conquista l’argento.

Per i cadetti è stato un gustoso antipasto in vista dei campionati di società del prossimo fine settimana: lì ci sarà da divertirsi! 

 

Daniele Sottile

FIDAL ESTATE A SAN VITO: LA PIOGGIA “CARICA” BELLINAZZI E GBOHOUROU

Gare condizionate dalla pioggia a San Vito al Tagliamento, in occasione del Meeting Fidal Estate pordenonese, valevole anche come  terza giornata di Atletica Giovani.

Le cattive condizioni meteo hanno costretto l’organizzazione a ridimensionare il programma delle prove dei più piccoli, limitandole alle gare sui 600m: qui gli esordienti sanvitesi hanno aderito con una massiccia ed entusiasmante partecipazione. Degno di nota, soprattutto, la prova di Hennie Paolatto che si è classificata 5^  (2:05.83).

Nella categoria ragazzi spiccano i risultati del mezzofondo, sia al maschile che al femminile. Nei 600m, Carlotta Gnesutta stabilisce la propria migliore prestazione (2:00.46) al termine di una gara coraggiosa in cui giunge 5^  e Tommaso Bruscia (6^ nella sua prova) con un buon 1:53.52.

Gara difficile il salto in lungo Cadette, dove il miglior risultato sanvitese è il 4.04 cm di Emma Biason (dodicesima). Pedana bagnata anche nell’alto maschile cadetti. Qui Federico Favero piazza un 1.58 cm e sale sul secondo gradino del podio, solo per un errore a 1.45cm (gara terminata con il podio tutto a 1.58); Lorenzo Cossarini, invece, giunge 5^  fermandosi a 1.53 cm.

I cadetti del mezzofondo soffrono in un 600m  tiratissimo. E’ Michele Panicieri ad interpretare meglio la prova e concludere 4^ con un ottimo 1:32.92, seguono Teki Martinuzzi e Masha Costa a 1.36 (rispettivamente nono e decimo)

Ma gli effetti speciali arrivano con la gara dei 300 hs cadetti vinti da Yves Gbohourou con 42.01. Nella stessa gara, l’esordio di Luca Basile che piazza un bel 46.48, vincendo la propria serie (ottavo alla fine dei conti).

Allo stesso modo le allieve della velocità, per nulla intimorite dalla pista bagnata, calano il tris e dominano la gara dei 100m. Vince Giorgia Bellinazzi (12.48!), seguita dalle compagne di allenamento Matilde Vatri (seconda con 12.85) e Matilde Comelli (terza con 13.26). Seguono Eva Bravin (quinta con 13.64) e Melany Fogolin (ottava chiudendo in 13.88).

 

Prossima gara in programma: il 17,18 e 19 giugno ci saranno I CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI a JESOLO dove parteciperanno Giorgia Bellinazzi (100mt e 200mt), Matilde Vatri (100mt), Matilde Comelli (400hs), Isack Traore (peso e disco) e la staffetta 4x100mt composta da Eva Bravin-Giorgia Bellinazzi-Matilde Vatri-Matilde Comelli).

 

Daniele Sottile

FINE SETTIMANA RICCO DI GARE PER GLI ATLETI SANVITESI

Venerdì 14 maggio, 3° prova del Trofeo Modena a Majano: unico atleta presente per i colori della sanvitese era Marco Cerea, che sotto la pioggia si è imposto sulla gara degli 80mt con l’ottimo crono di 9”58 che lo pone al secondo posto nelle graduatorie regionali.

Sabato 15 maggio, 2° prova Atleticagiovani a Casarsa della d.: anche quest’anno è stata una manifestazione caratterizzata dalla pioggia che ha portato alla cancellazione di alcune gare soprattutto dei più piccoli. Notevole la presenza dei nostri alfieri ma sugli scudi le due vittorie di Tommaso Bruscia nei 1000mt (3’49”18 il suo crono) e Yves Olivier Gbohourou nei 300mt (39”54)che va a bissare la vittoria di sabato scorso a San Vito nei 300hs. Oltre a loro doveroso segnalare il secondo posto di Marco Cerea nei 300mt (40”27), il quarto posto sempre nei 300mt di Luca Basile (41”25), il terzo posto al suo debutto nei 1200sp di Costa Masresha (3’49”62), il quarto posto sempre nelle siepi di Michele Paniceri (3’55”66), il quarto posto di Matteo Biasin nel peso (11,09mt), il quinto posto di Emma Biason negli 80hs (13”90) e il sesto posto di Carlotta Gnesutta nei 1000mt (3’54”52).

Domenica 15 maggio, Brixiameeting a Bressanone: unico dei nostri atleti a Rappresentare il Friuli Venezia Giulia è stato Isack Traore che nella gara di getto del peso si è classificato all’11°posto con la misura di 13,41mt.

Il podio della 4x100mt Cadetti

AL VIA LA  STAGIONE ESTIVA

 

Con i Campionati Regionali di Staffette è iniziata la stagione estiva per gli atleti della Libertas Sanvitese. Domenica 24 aprile presso l’impianto sportivo di Remanzacco, in una giornata autunnale caratterizzata dal freddo e dalla pioggia, 32 nostri atleti hanno dato vita a 12 staffette portando a casa un primo, un secondo ed un terzo posto.

La medaglia d’oro è arrivata nella staffetta 3x1000mt cadetti; Michele Paniceri, Teketel Martinuzzi e Masresha Costa, confermando i loro valori espressi quest’inverno nei cross hanno dato vita ad un’emozionante staffetta fermando il cronometro a 9’03”80 (3’06”– 3’05” – 2’53” i parziali).

La medaglia d’argento è arrivata dalla staffetta veloce allieve composta da Eva Bravin, Giorgia Bellinazzi, Matilde Vatri e Matilde Comelli con l’ottimo tempo di 50”49 che le permetteranno di partecipare ai Campionati Italiani di categoria in programma a Jesolo dal 17 al 19 giugno.

Infine la medaglia di bronzo, arrivata nella gara con il più alto contenuto tecnico di tutta la manifestazione, se la sono messa al collo Marco Cerea, Yves Gbohourou, Collins Ebgo e Luca Basile nella gara 4x100mt categoria cadetti correndo in 45”83.

Inoltre bisogna segnalare una rarità per i nostri colori, la 4 x400mt allieve che con Matilde Vatri, Giorgia Bellinazzi, Melany Fogolin e Matilde Comelli si è piazzata al 4° posto con il crono di 4’20”35.

“EGBO SEMPRE “IN ALTO”…ED E’ RECORD REGIONALE!”

DUE VOLTE SANVITESE

 

DOPPIO TITOLO A SQUADRE AI  C.D.S. DI CROSS-COUNTRY

 

Domenica 21, a Vajont, si è svolta la seconda prova del C.D.S. di cross pordenonese per tutte le categorie. Bambini dai 7 ai 77 anni si sono divertiti sull’erba del tracciato disegnato dalla società organizzatrice (Atletica Leone S. Marco): valido, con salite e discese da saper interpretare e dei tratti piuttosto veloci (complice l’assenza di fango), ma migliorabile a causa di qualche passaggio pericoloso su dei sassi che hanno messo a dura prova più di una caviglia.

Nonostante il sole, un velo di tristezza ha accompagnato il susseguirsi delle gare, poiché è stato il primo evento agonistico dal tragico incidente occorso all’atleta Giovanni Bressan: il nastrino a lutto sulla maglia di tutti gli atleti e il commosso saluto prima dell’ultima prova lo hanno doverosamente ricordato.

Ma andiamo alla cronaca. Ad aprire le danze, le più piccole atlete sanvitesi: Letizia Paolatto giunta terza, seguita da Gaia Zoppolat, Greta Fiorido e Angelica Perin, rispettivamente 7°, 8° e 9°. Tra i maschietti di pari età Samuele Antoniazzi è giunto 15°, seguito da Alex Toneguzzo (16°), Mattia Dicitone (18°), Marco Turrisi (21°) e Francesco Favot (23°). Tra le esordienti “competitive”, invece, il 14° posto per Anna Perin; nella prova maschile, da segnalare i piazzamenti di Cesare Mior e Lorenzo Dijust (11° e 12°).

Per la categoria ragazze, buon lavoro di squadra sui 1400m di prato per Chiara Passador (5°), Eleonora Carrer (7°) e Federica Ros (9°). Nella prova successiva, già più impegnativa (1700m), si sono affrontati ragazzi e cadette che hanno dato vita ad uno scontro agonistico molto interessante, che si è concluso con una piacevole sorpresa ed una conferma: la sorpresa rappresentata dall’affermazione di Tommaso Bruscia, secondo solo al fuori Provincia Gambino; la conferma è Emma Biason, caparbiamente 3° e poco lontana dalla testa della corsa. A completare il buon risultato femminile, i piazzamenti di Aurora Moccia (18°), Isabella Perosa (19°) ed Elisabetta Nocente (24°).

Nella gara cadetti, trionfo di “Masha Costa”, che accarezzando l’erba ha dominato la gara dal primo all’ultimo metro. Nelle posizione successive non sono mancate le scintille, in una bagarre che ha premiato gli allevi di Gigi Caravano: bella gara per “Teki” Martinuzzi (3°), Bilal Sabour  (stoicamente 5° al traguardo con una caviglia fuori uso) e Michele Panicieri (6°). Utile, infine, il piazzamento di Denis Lungu (13°).

L’impegno profuso da tutti gli atleti nelle due prove provinciali (Aviano e Vajont) ha permesso alla Libertas Sanvitese di salire sul gradino più alto del campionato provinciale di cross, sia con la squadra maschile, sia con la squadra femminile. Bravi!

 

DOPPIO TITOLO REGIONALE INDOOR CADETTI

 

Giornata secca per i campionati regionali indoor, dalla mattina alla sera, con alcuni sanvitesi ad occupare pedane e corsie. Al mattino, zampata di Collins Egbo che vince la gara e piazza il nuovo record regionale (1.87) che resisteva da ben 16 anni. Sull’altra pedana, il tecnico Gino Gazziola, dava indicazioni a Federico Favero, che ha lasciato l’impronta sulla sabbia a 4.62 m, piazzandosi alla decima posizione in una combattuta gara di salto in lungo.

Al pomeriggio, secondo titolo regionale per la Sanvitese, merito di Biasin Matteo che lancia il peso da 4Kg a 11,19mt  e sale sul gradino più alto del podio. Contemporaneamente fanno il loro esordio sui 60mt piani Nicola Berti (9.07) e Nicola Ceresatto (8.34) mentre Lorenzo Cossarini e Luca Basile staccano il biglietto per la finale C, correndo in batteria rispettivamente in 8.23 e 8.14.

Nell’atto conclusivo, quindi, Basile giunge 3°, con un significativo miglioramento (8.06) e Cossarini giunge 6° ripetendo quasi il tempo in batteria (8.21)

 

Daniele Sottile

CROSS REGIONALE          I CADETTI SUL GRADINO PIU’ ALTO

 

Cross-country all’inglese sul circuito di San Pier d’Isonzo, dove pioggia e fango sono stati i veri dominatori, su un circuito reso ancora più tecnico dalle modifiche apportate sul solito tracciato a causa di lavori in corso.

La compagine sanvitese non ha rinunciato alla battaglia di fango, soprattutto con la squadra cadetti, che ha affilato i denti (e i chiodi!) conquistando la prima piazza “di gruppo” anche in questa seconda prova, aggiudicandosi quindi il titolo regionale 2016. A contribuire al risultato, i piazzamenti di Masha Costa  (6°) che non ha rinunciato all’ennesimo “tuffo” finendo sul pantano giusto nel finale, seguito da Bilal Sabour e Michele Paniceri - rispettivamente 8° e  9° - e Bianchini Emanuele giunto 21°. Tra le cadette, buona prestazione per Emma Biason giunta 11.ma, capace di interpretare al meglio la bagarre agonistica in una prova molto dura. Unica compagna di categoria  la “non specialista” di cross Sara Hajro che si è piazzata 34.ma.

Quanto alle categorie più giovani, da segnalare la 16° piazza di Tommaso Bruscia che ha lottato tra i ragazzi assieme a  Emanuele Darpin giunto 38°. Sull’altra prova, le ragazze sanvitesi si sono battute conseguendo i seguenti piazzamenti: Margherita Cappellato (26°), Carlotta Gnesutta (27°), Chiara Passador  (38°) e Arrieta Marisol (41°).

Cala così il sipario sui CDS regionali di cross, che ha visto confermare la validità del gruppo sanvitese, rinforzato dagli “acquisti” della stagione 2016 (l’ex-ragazzo Costa e il nuovo arrivato Martinuzzi).

 

Permettetemi di chiudere con una nota triste, ma doverosa: qualche giorno fa si è appreso dai quotidiani e dai siti federali del mortale incidente accaduto a Giovanni Bressan, atleta master in forze all’Atletica Aviano. Lo conoscevo: un atleta con una passione infinita e un brav’uomo. Ciao Giovanni.

 

Daniele Sottile

 

 

CROSS REGIONALE GIOVANILE A MAJANO. LA SANVITESE SCHIERA IL DREAM-TEAM TRA I CADETTI ED E' SUBITO IN TESTA.

CAMPIONATI REGIONALI INDOOR. IN GARA LE ALLIEVE.

 

Domenica 31 gennaio 2016,

Majano. Freddo, non troppo; fango, non troppo; fatica, quanto basta, sul solito circuito  - tecnico ma non impossibile - ricavato sul parco che sovrasta il noto impianto sportivo majanese.

Formazione rimaneggiata per la sanvitese, con una sola staffetta per le ragazze e qualche assenza importante tra i cadetti, sia la maschile che al femminile.

Gara nutrita e difficile per il trio sanvitesi, con la classifica già definita al secondo passaggio:Carlotta Gnesutta, Eleonora Carrer e Chiara Passador giungono undicesime.

Tra le cadette, in una prova in cui le migliori si sono studiate per buona parte della gara per poi sferrare l'attacco, a tenere meglio il ritmo delle più forti è stata Isabel Crepaz giunta sul traguardo 23.ma, a seguire Isabella Perosa (34°), Anna Cristante (36°) e Elisabetta Nocente (37°).

Ottima prova infine per i Cadetti, che con un buon lavoro di squadra, si sono imposti sulle altre formazioni nella classifica per società Al termine della prima prova, il convincente vantaggio rappresenta un'importante ipoteca sulla vittoria finale. Primo tra i sanvitesi Masha Costa (7°) che con una gara accorta ha controllato il gruppetto degli inseguitori avendo la meglio. Convincente l'esordio per Teketel "teki" Martinuzzi che, nonostante ancora privo di scarpe tecniche (e reduce di un risentimento muscolare) ha divorato le rampe parzialmente fangose del circuito chiudendo in decisa rimonta. Buona la prova degli affidabili Bilal Sabour (11°) e Michele Paniceri  (12°). Chiudono i "non specialisti"  Luca Basile (28°) e Lorenzo Cossarini (49°).

Udine. Al Palaindoor sono di scena i Campionati Regionali indoor della categoria Allievi/e e Junior. Per i colori della Sanvitese sono in pista solo le allieve e per tante di loro c’è l’esordio alle gare per la nuova stagione. I 60mt allieve risulta la gara con il maggior numero di atlete partecipanti e solo 3 delle nostre atlete riescono ad accedere alle finali. Nella Finale “A” Giorgia Bellinazzi arriva 8° con il tempo di 8”17 (8”09 in batteria); mentre Matilde Comelli vince la finale “B” con 8”28 e dove nella stessa finale Matilde Vatri arriva 4° con il tempo di 8”43 (8”41 in batteria); le altre atlete sono Eva Bravin che arriva 20° con il tempo di 8”78, Arianna Perosa 24° con 8”96 e Melanie Fogolin con 9”09.

X-COUNTRY PORDENONESE: BUONA LA PRIMA!

Domenica 24 gennaio si è svolta la prima prova del campionato provinciale di cross per la provincia di Pordenone, organizzato dall’Atletica Aviano sul collaudato circuito di casa (Centro Sportivo Visinai). Una radiosa mattina di sole ed un’ottima  organizzazione hanno fatto da scenografia ad una bella giornata di atletica per quelli che amano correre “tra i campi”, percorso asciutto, ma non per questo agevole, presentando anche per le categorie giovanili degli strappi da affrontare.

La manifestazione è stata valida anche per l’assegnazione del titolo individuale e ha visto partecipare atleti di ogni età dalle categorie giovanili fino agli atleti Master. Nell’ambito delle categorie Ragazzi e Cadetti ,  la  Libertas Sanvitese O. Durigon ha schierato un’agguerrita squadra sia a livello maschile che femminile, che ha permesso, a conclusione della prima prova, di portarsi in testa alle due classifiche per il campionato di società giovanile.

Nella categoria Ragazze, buona prova collettiva, con in evidenza il piazzamento di Chiara Passador, classificatasi 4°, dopo aver tentato di tenere la testa del gruppo; bella prova di Carlotta Gnesutta, (7°), Eleonora Carrer (8°) e Giulia Levantino (13°). Peccato per Margherita Cappellato che non ha potuto tuffarsi nella bagarre agonistica a causa di un risentimento muscolare.

Nella omologa categoria, declinata al maschile, stoica prova per Emanuele Darpin, unica presenza sanvitese, che ha tenuto bene il primo giro ed è giunto 8° conquistando punti preziosi.

La gara cadette, probabilmente tra le più avvincenti (prime 6 giunte dentro una manciata di secondi), ha visto una convincente Emma Biason tener testa alle più forti (5° assoluta e 4° nella classifica riservata alle pordenonesi), atleta poliedrica che il giorno prima ha fatto il suo esordio al chiuso (8.82 sui 60m). A contribuire al buon risultato di squadra, poi, ci sono stati i piazzamenti di Isabel Crepaz (9°) e Anna Cristante (14°).

Gara avvincente e di livello, infine, per i “quattro moschettieri” sanvitesi, “specialisti” cadetti del mezzofondo: Masha Costa (3°),  Bilal Sabour (5°), Michele Paniceri (7°) ed Emanuele Bianchini (8°), con i primi due più abili sulle rampe, potendo sfruttare la loro agilità africana. Peccato per l’ennesima caduta di Costa che lo ha costretto, a polveri bruciate, ad un’estenuante rimonta e difficile. Solita prova di coraggio e generosità per Yves Olivier GBOHOUROU, giunto 9°, dopo il prestigioso 7. 56  sui 60m indoor corsi il giorno prima a Udine. 13.ma piazza per Luca Basile, anche lui con la pista indoor ancora sotto i chiodi (interessante 8.18 all’esordio di categoria in quel di Udine). Punti importanti infine giungono da Nicola Berti ,Darpin Matteo e Nicola Cerasatto, giunti rispettivamente  18°, 19° e 20°.

Bravi tutti!

Daniele Sottile

INIZIATA LA STAGIONE 2016

Con le gare di Casarsa e Udine di Domenica 17 gennaio è iniziata la stagione invernale per gli atleti della Libertas Sanvitese “O. Durigon”. Nella fredda, ma soleggiata mattinata si è svolta, presso l’impianto polisportivo di S.Giovanni di Casarsa la 1°prova del Campionato di Società Assoluto di corsa campestre, valevole anche come Campionato Regionale Libertas per le categorie giovanili. In gara, per i colori della sanvitese, c’erano atleti della categoria Ragazzi/e e Cadetti/e; tra di loro da segnalare i 3 compagni di allenamento Costa, Paniceri e Bianchini che si sono classificati rispettivamente al 7°, 9° e 10° posto.

Nel pomeriggio,invece, si è svolto il meeting indoor presso il PalaBernes di Udine. Unica atleta presente della Libertas Sanvitese è stata Giorgia Bellinazzi , all’esordio nella categoria Allieva e subito si è distinta nella gara dei 60mt classificandosi al 5° posto nella classifica assoluta con il tempo di 8”10.

Il prossimo finesettimana gli atleti saranno nuovamente protagonisti nel palazzetto indoor di Udine, nella campestre provinciale di Aviano e nella prima prova di lanci lunghi di Gorizia.

Di seguito il calendario delle gare invernale 2016.  

GARE INVERNALI ATLETICA LEGGERA.doc
Documento Microsoft Word [30.0 KB]
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Libertas Sanvitese "O. Durigon" via Pascatti 6 33078 San Vito al Tagliamento. Sito web creato da Alberto Comisso e gestito da Andrea Fogliato.